UDIENZA DEL 20 APRILE 2004

 

CORTE D’APPELLO DI VENEZIA

SEZIONE PENALE

 

Dott. Aliprandi Presidente

 

VERBALE DI UDIENZA REDATTO IN FORMA STENOTIPICA

 

PROCEDIMENTO PENALE N. 600/03 R.G.

A CARICO DI: CEFIS EUGENIO + ALTRI

 

Esito: Rinvio al 13 maggio 2004.

 

PROCEDIMENTO A CARICO DI – CEFIS EUGENIO + ALTRI -

 

PRESIDENTE – Diamo atto che, a seguito dell’ordinanza emessa dalla Prima Sezione Penale della Corte d’Appello del 6 aprile 2004, con la quale veniva accolta la ricusazione proposta nei confronti della dottoressa Daniela Perdibon, è stato sostituito, secondo tabelle, il dottor Gino Contini. Noi dobbiamo adesso fare un rinvio per dare la possibilità al dottor Contini di prendere conoscenza del processo, e quindi questa è una mera udienza di rinvio e alla prossima udienza discuteremo in ordine alle istanze che sono state presentate per quanto riguarda la rinnovazione del contraddittorio.

 

DIFESA – Avv. Pulitanò – Signor Presidente, è stata presentata ieri in Cancelleria una nostra richiesta di integrazione della relazione introduttiva; chiedo se anche quello verrà discusso la prossima volta.

 

PRESIDENTE - Dovremo solo dire, se si dovesse ampliare la relazione, che è già stata fatta e che ha già d’altra parte dato atto delle memorie che erano state contenute, comunque lo faremo la prossima volta. Prendiamo atto e lo vedremo.

 

DIFESA – Avv. Pulitanò – Signor Presidente, per quanto concerne la relazione introduttiva, la stessa ordinanza con la quale è stata disposta, decisa la ricusazione, ha motivato alla fine, dopo aver detto: "mantengono validità gli atti compiuti", aggiunge alla fine: "d’altra parte, alla luce della giurisprudenza della Corte di Cassazione, in caso di mutamento del Collegio un’eventuale rinnovazione della relazione è subordinata ad una specifica richiesta delle Parti". Riaggianciandomi a quello e ferma, ovviamente, la valutazione di questa Corte, che decide qui, che è fuori discussione, in relazione a questa presa di posizione dell’altra Corte che ha disposto sulla ricusazione, la posizione della Difesa degli imputati Enichem è che, per quanto possa valere, non diamo il consenso alla non rinnovazione, a meno che non venga fatta una integrazione della relazione nei termini che abbiamo richiesto con l’istanza depositata ieri, ovvero diamo il consenso subordinatamente a. Noi non chiediamo che venga ripetuta la relazione, non lo chiediamo in via principale; chiediamo l’integrazione e, ove questo non venisse disposto, non diamo il consenso alla mancata ripetizione.

 

PRESIDENTE – La Corte, nella sua ordinanza, ha già dichiarato validi tutti gli atti, "finora compiuti" c’è scritto, quindi anche la relazione, quindi su quello non si discute più: "dichiara che tutti gli atti finora compiuti dal Collegio conservano efficacia", quindi fino a quel punto là non c’è problema, insomma. Comunque la questione la rivedremo. Il rinvio è a giovedì 13 maggio 2004, ore 09.00. In linea organizzativa avremmo fissato le altre date: martedì 18 maggio, giovedì 20 maggio, martedì 25 maggio, martedì 1 giugno, martedì 8 giugno, giovedì 10 giugno, martedì 15 giugno, martedì 22 giugno, giovedì 24 giugno, martedì 29 giugno, martedì 6 luglio, giovedì 8 luglio, martedì 13 luglio.

 

ORDINANZA

 

LA CORTE rinvia il procedimento all’udienza del 13 maggio 2004, ore 09.00.

 

Il presente verbale viene chiuso alle ore 09.23.

 

IVDI -  Sede operativa: Casale sul Sile

processi on line - processo Petrolchimico Marghera -  vai alla home page